Rebirth Day

Rebirth Day Operazione Terzo Paradiso

Il Rebirth day è un appuntamento annuale, un grande evento mondiale dedicato alla rinascita, al cambiamento, all’assunzione di responsabilità che è richiesta a ciascuno per generare un rapporto equilibrato tra natura e artificio, sintetizzato dall’artista Michelangelo Pistoletto nel simbolo del Terzo Paradiso che, dal 2012, viene celebrato il 21 dicembre.

Il Terzo Paradiso è la fusione tra il primo e il secondo paradiso. Il primo è il paradiso in cui gli esseri umani erano totalmente integrati nella natura. Il secondo è il paradiso artificiale, sviluppato dall’intelligenza umana attraverso un processo che ha raggiunto oggi proporzioni globalizzanti. Questo paradiso è fatto di bisogni artificiali, di prodotti artificiali, di comodità artificiali, di piaceri artificiali e di ogni altra forma di artificio. Si è formato un vero e proprio mondo artificiale che, con progressione esponenziale, ingenera, parallelamente agli effetti benefici, processi irreversibili di degrado a dimensione planetaria. Il pericolo di una tragica collisione tra la sfera naturale e quella artificiale è ormai annunciato in ogni modo.
(Michelangelo Pistoletto)

Condurre l’artificio, la scienza, la tecnologia, l’arte, la cultura e la politica a restituire vita alla Terra, rifondare i comuni principi e comportamenti etici vuol dire passare a un nuovo livello di civiltà planetaria, indispensabile per assicurare al genere umano la propria sopravvivenza. Questo è il progetto del Terzo Paradiso di Pistoletto, un nuovo mito che porta ognuno ad assumere una personale responsabilità.

Dal 2013 l’associazione ArtePollino ha scelto di partecipare a questa grande oper-azione collettiva, riconoscendone il grande valore e proponendo iniziative in diversi Comuni del Parco: laboratori didattici finalizzati alla conoscenza del simbolo e dell’artista, incontri con alunni e docenti, concerti; ogni volta ha proposto un modo nuovo, significativo per il territorio, di riprodurre il simbolo ideato da Michelangelo Pistoletto.